Monasteri benedettini di Subiaco

Un nuovo sito targato WordPress

Santa Scolastica

Dei dodici monasteri voluti da San Benedetto nella valle sublacense, l’unico sopravvissuto ai terremoti e alle distruzioni saracene fu quello di Santa Scolastica, che, sino alla fine del XII secolo, fu il solo monastero di Subiaco.

In origine si chiamò “Monastero di San Silvestro”, successivamente (IX secolo) fu detto “Monastero di San Benedetto e di Santa Scolastica” e nel XIV secolo prese il nome attuale. Si presenta come un complesso di edifici costruiti in epoche e stili diversi: un ingresso, sul quale figura la scritta “Ora et Labora”, con strutture del XX secolo, introduce nel primo chiostro o “Chiostro Rinascimentale” del secolo XVI, dal quale si passa in un secondo chiostro o “Chiostro Gotico” del secolo XIV ed, infine, in un terzo, detto “Chiostro Cosmatesco”, del secolo XIII. Il Campanile è del XII secolo e la Chiesa attuale è della fine del 1700, l’ultima di ben cinque chiese stratificatesi lungo i secoli. Il monastero ebbe il periodo di maggiore splendore tra il secolo XI e il secolo XIII.

Nel 1465 i due chierici tedeschi A. Pannartz e C. Sweynheym vi impiantarono la prima tipografia italiana, che arricchì la Biblioteca, già esistente, di incunaboli e di libri di grande valore. La Biblioteca è oggi situata sul lato nord del Chiostro Gotico, mentre il Refettorio si trova nel lato ovest del Chiostro Cosmatesco, un tempo sormontato dal Dormitorio.

Il monastero di Santa Scolastica si trova ad est di Subiaco, a 510 metri di altezza, ed è disposto longitudinalmente e parallelamente alla valle, dove, per secoli, vissero nella contemplazione e nella preghiera, eremiti e monaci, che le meritarono il nome di “valle santa”.

  • Il Refettorio

    Il Refettorio è uno degli ambienti essenziali del monastero, perciò a Santa Scolastica, fu uno dei primi ad essere costruito, insieme alla cucina. La “Cronaca” del Mirzio riferisce che “nel […]

    Scopri di più
  • Il Museo

    Il Museo è oggi collocato in locali sottostanti il monastero di Santa Scolastica, restaurati dall’amministrazione della Provincia di Roma con fondi del Giubileo del 2000. Un tempo, al suo posto, […]

    Scopri di più
  • La biblioteca

    Nel monastero di Santa Scolastica, al piano superiore del lato nord del chiostro gotico, con finestre ad arco che vi si affacciano, è collocata la Biblioteca. Nella “Regola” San Benedetto […]

    Scopri di più
  • Chiesa di Santa Scolastica

    La Chiesa del Monastero di Santa Scolastica sorge sul primo oratorio di San Benedetto, di cui, nel 1962, si sono scoperte le tracce. Molto probabilmente nel secolo IX una seconda […]

    Scopri di più
  • Chiostro dei Cosmati

    “Magister Jacobus Romanus fecit hoc opus” si legge nell’archivolto, in pietra calcare, del lato meridionale del terzo chiostro del monastero di Santa Scolastica. La firma indica l’autore, il marmoraro romano […]

    Scopri di più
  • Chiostro Gotico

    Il secondo Chiostro del monastero di Santa Scolastica, detto anche “Chiostro Gotico”, fu costruito tra la fine del 1200 e gli inizi del 1300. La sua forma irregolare, a sei […]

    Scopri di più
  • Chiostro Rinascimentale

    Il primo Chiostro o “Chiostro Rinascimentale” è la parte più recente del monastero di Santa Scolastica. La sua costruzione iniziò nel 1580, durante l’abbaziato di Cirillo di Montefiascone e fu […]

    Scopri di più