Monasteri benedettini di Subiaco

Un nuovo sito targato WordPress

Il Sacro Speco

Giulio II, visitando il Monastero di San Benedetto nel 1461, lo definì “nido di rondini”.
Incassato nella roccia a strapiombo sulla valle sottostante, tale appare al visitatore che percorre il Bosco Sacro. Pareti, volte e scale, perfettamente integrate nella pietra cui si appoggiano, con la loro irregolarità, garantiscono un’autentica suggestione in chi si avvicina per visitarlo.

Composto da due Chiese sovrapposte e da Cappelle e grotte, interamente affrescate in epoche diverse, costituisce un monumento unico, per bellezza e spiritualità, tra quanti la storia della Chiesa e dell’Arte hanno abbondantemente dotato il nostro Paese.

  • Grotta di San Benedetto

    La Grotta di San Benedetto, chiamata anche “Grotta della Preghiera”, è il principale punto di riferimento di tutto il sacro complesso. E’ un anfratto del monte Taleo, dove, come dice […]

    Scopri di più
  • Cappella di San Gregorio

    La Cappella di San Gregorio è un piccolo ambiente absidato, in parte stretto alla roccia, con volta a crociera non costolonata, al quale si accede dalla Chiesa Inferiore, attraverso una […]

    Scopri di più
  • Scala Santa

    La Scala Santa fu fatta costruire dall’abate Giovanni V (1060-1121) per sostituire lo stretto sentiero, lungo il pendio del monte Taleo, che San Benedetto percorreva per passare dallo Speco o […]

    Scopri di più
  • Cappella della Madonna

    La Cappella della Madonna, risultato costruttivo di un rifacimento del XIV secolo, è situata sotto la Cappella di San Gregorio. La sua ampia apertura immette nella Scala Santa. Nonostante l’irregolarità […]

    Scopri di più
  • Grotta dei Pastori

    La Grotta dei Pastori è posta ad un livello inferiore rispetto alla Grotta di San Benedetto. Qui, secondo la narrazione fatta da San Gregorio Magno nel II libro dei Dialoghi, […]

    Scopri di più
  • Chiesa Inferiore

    Tra il 1244 e il 1276, l’abate Enrico ristrutturò il Sacro Speco, come si legge nel Chronicon, trasformandone completamente l’aspetto. A questo periodo risale la creazione del vasto piano della […]

    Scopri di più
  • Cortile dei Corvi

    Dalla Chiesa Superiore del Monastero di San Benedetto, attraverso il braccio destro del Transetto, si accede ad un ambiente del Sacro Speco detto “Cortile dei Corvi”. Il nome bizzarro è […]

    Scopri di più
  • Chiesa Superiore

    La Chiesa Superiore è la struttura più alta del Sacro Speco e fu l’ultima parte del santuario ad essere costruita. Il suo interno è formato da due Campate irregolari, sia […]

    Scopri di più